Recensione Bridgecrowd 2019

  • Tassi di interessi
  • Volume di prestiti
  • Usabilità piattaforma

Overview

BridgeCrowd è una piattaforma di investimento P2P che si focalizza in prestiti sicuri a breve termine (‘bridge’) sul mercato immobiliare britannico. I tassi di rendita sono elevati – solitamente intorno al 10%. I prestiti di BridgeCrowd possono essere di primo grado o di secondo grado (caso in cui un altro prestatore ha una carica prioritaria sulla proprietà). I prestiti al valore (LTV) sono simili a quelli di altri siti che offrono questi tipi di prestito – solitamente tra il 50% e il 70%.

Pro

  • Rese elevate 
  • Rapporti di valutazione independenti per ogni garanzia
  • Tutti i prestiti sono coperti
  • Comprovata esperienza in prestiti
  • Ottimo supporto al cliente
  • Elevato numero di prestiti
  • LTV ragionevoli, 50-70%
  • Le garanzie sono edifici completati 
  • Gli account di diversi membri di una stessa famiglia possono essere gestiti con un singolo log-in
  • Ottimo per portafogli più elevati in quanto possono essere investite somme maggiori

Contro

  • Investimento minimo di £5,000 per prestito
  • I prestiti spesso ripagano successivamente alla maturità contrattuale 
  • Gli investitori possono investire solo per incrementi di £2,500 
  • Interfaccia un pò datata
  • Statistiche non molto aggiornate

BridgeCrowd è un nome commerciale di Social Money Limited, autorizzato e regolamentato da FCA (Financial Conduct Authority) per intermediazione crerditizia, risanamento debiti, amministrazione debiti, recupero crediti, consulenze in materia di debiti e prestiti buy to let ai consumatori. Di seguito sono elencate le caratteristiche chiave della piattaforma:

  • Luogo: Regno Unito
  • Anno di fondazione: 2012
  • Numero di investitori: non disponibile
  • Totale capitale raccolto: oltre £68,574,000 [dati di Novembre 2019]
  • Tasso interno di rendimento (IRR): 11.8% [dati di Novembre 2019]
  • Investimento minimo: £5000.00
  • Garanzia di rimborso: no
  • Prestiti coperti da proprietà
  • Mercato attivo: Regno Unito
  • Valuta: GBP (sterlina inglese)

Come funziona

I prestatari che utilizzano BridgeCrowd vengono divisi in tre gruppi. Il primo, racchiude investitori in piccole proprietà che hanno bisogno di fondi velocemente per finanziare l’ acquisto di un’altra proprietà. Nel secondo si trovano prestatari che hanno bisogno di eseguire piccoli lavori di ristrutturazione per poi rivendere nuovamente la proprietà. Il terzo si compone di proprietari d’impresa che prendono prestiti dando a garanzia le loro case per racimolare fondi per la loro azienda.

Ci sono due elementi che rendono BridgeCrowd diverso da altre piattaforme P2P. Primo, permette ad un investitore “capo” di aprire e operare sub-accounts nei nomi dei suoi componenti familiari. Pensiamo che questa sia un’ ottima funzione in quanto può essere molto utile in termini di pianificazione fiscale. Secondo, quando un prestito viene listato, gli investitori effettuano prenotazioni, poi BridgeCrowd suddivide manualmente il prestito su diversi investitori. Anche se questo può portare fino a 24 ore di tempo per ricevere conferma dell’investimento, è ideato per assicurare che più investitori possibili abbiano un’opportunità di investire in ogni progetto.

Caratteristiche della Piattaforma

BridgeCrowd è una piattaforma semplice da utilizzare. Il sito fornisce tutte le informazioni chiave necessarie, come una valutazione indipendente delle garanzie, alcune informazioni sul prestatario, come è strutturato il prestito e qualche commentario. Gli investitori possono selezionare i prestiti autonomamente o impostare un Auto-investimento. I prestiti vengono solitamente pubblicati ogni settimana di venerdì pomeriggio e gli investitori vengono informati tramite email.

La richiesta per i prestiti è piuttosto elevata, ed è necessario porre prenotazioni velocemente quando ne vengono caricati di nuovi. La tipologia di prestito disponibile è quella del prestito-ponte. Un prestito-ponte viene tipicamente utilizzato per coprire una caduta di fondi o di finanze e viene “assicurato” ponendo una proprietà come garanzia. Praticamente, come un mutuo a breve termine. Il minimo importo per investimento sulla piattaforma è di £5000. Decisamente più elevato di altre paragonabili piattaforme, come Estateguru e Housers, dove gli investimenti minimi sono rispettivamente di 100€ e 50€. La piattaforma è disponibile solo in lingua inglese. 

Come investire su Bridgecrowd

Per investire su Bridgecrowd ti devi registrare con un account sulla piattaforma. Per completare la registrazione si devono indicare le informazioni relative alla residenza, lavoro svolto, il reddito disponibile e confermare l’accettazione dei Termini e Condizioni del sito insieme all’accordo di non-divulgazione.

Dopo essersi registrati s ha accesso alle opportunità selezionate da Bridgecrowd per gli investitori. Il numero di prestiti è piuttosto limitato, quindi si consiglia l’investimento manuale. Anche se l’auto-investimento è disponibile. In più, il team di Bridgecrowd è disponibile a fornire ulteriori dettagli direttamente a te tramite email nel caso in cui le informazioni sulla piattaforma non ti risultino sufficientemente esaustive

Dopo aver deciso di investire, puoi selezionare la somma che desideri comprare e dopo di che inizierai a guadagnare con i rendimenti mensili. I prestiti-ponte presenti su Bridgecrowd hanno una durata che va solitamente dai 3 ai 12 mesi con un tasso di interesse del 11.8% di media. La tipologia di prestatari che fa richiesta è varia e è composta da imprese edili impegnate nella ristrutturazione, costruzione oppure nell’acquisto di nuove proprietà e da proprietari di aziende in cerca di capitali per lo sviluppo aziendale. 

La cosa che accomuna tutti i prestiti presenti sulla piattaforma è che i prestatari possiedono una proprietà nel Regno Unito che Bridgecrowd accetta come ipoteca di garanzia del prestito. La maggior parte delle operazioni sulla piattaforma sono su immobili residenziali del Regno Unito e il massimo LTV è 70% (80% in circostanze speciali).

Su Bridgecrowd è possibile trovare un mercato secondario chiamato l”‘Opzione di Vendita Secondaria (Secondary Sales Option).Attualmente è molto attivo, con rivendite medie inferiori a 24 ore ma, come con mercati secondari simili, la capacità di vendere il prestito è soggetta alla volontà di altri prestatori di acquistare o di BridgeCrowd di essere in grado di riacquistare il prestito con il capitale dell’azienda. I prestiti che hanno una durata superiore o entro un mese dalla data di scadenza del prestito non possono essere rivenduti a Bridgecrowd

Quali sono i rischi?

I rischi sono simili a quelli di altre piattaforme di prestito P2P. Nel caso in cui la compagnia vada in bancarotta, BridgeCrowd trattiene i titoli e i mutui sui prestiti a tutti i prestatari in un fondo fiduciario per conto dell’investitore. Se BridgeCrowd interrompesse il commercio o andasse in insolvenza, allora questi interessi di sicurezza vengono separati dall’insolvenza di BridgeCrowd.

Il liquidatore o amministratore sarà obbligato a riconoscere le disposizioni del fondo fiduciario e ad utilizzare le proprietà in garanzia per restituire capitale e interessi ai prestatori del credito (e a non applicare queste disposizioni ai creditori di BridgeCrowd).

Perchè scegliere Bridgecrowd?

Le rendite offerte da BridgeCrowd sono piuttosto elevate rispetto ai livelli di rischio. I tassi di interesse si collocano tra il 10% e il 12% annuale, quindi intorno all’1% mensile. I prestiti al valore (LTV) possono variare ma si trovano solitamente tra il 50% e il 70%. Qualche volta appare un LTV molto basso, che può essere attraente per gli investitori più cauti. BridgeCrowd non pone nessuna commissione ai prestatori in quanto guadagna il suo profitto dallo spread del tasso di interesse commissionato al prestatore. Inoltre, il mercato secondario di BridgeCrowd è molto attivo e consente agli utenti di riuscire a vendere i loro investimenti solitamente in meno di 24 ore. BridgeCrowd stesso può ricomprare l’investimento, ma non prenderà in considerazione prestiti che hanno superato i termini o che si trovano entro un mese dalla maturazione.

Aspetti Negativi

Il sito web e la piattaforma sembrano un pò datati e pesanti. Le informazioni sono presentate senza una chiara organizzazione e questo può risultare pesante per un potenziale investitore. Tuttavia, le informazioni sui prestatari e le opportunità di investimento sono abbastanza esaustive e accessibili dagli utenti. Nonostante il numero di prestiti disponibili sia limitato, i prestiti sono sicuri in garanzia. Infatti, nessun investitore di BridgeCrowd ha ancora avuto una perdita in nessun prestito eseguito. La disponibilità dei prestiti è stata migliorata così che le nuove opportunità non si concludano nel giro di pochi secondi.

Questo rende la piattaforma molto più attraente e facile da usare di come era 12 mesi fa. Questa crescita ha fatto si che la compagnia diventasse proficua. Un’altra nota negativa va alle statistiche sui progressi della piattaforma, non aggiornati da luglio 2018. Questo è un problema consistente per una piattaforma come questa, in quanto non permette ai potenziali clienti di evalutare statistiche attuali. Avere accesso a dati chiari relativi alla piattaforma è una delle caratteristiche chiave del crowdlending.

Conclusioni

Bridgecrowd è un’interessante piattaforma di crowdfunding che offre la possibilità di investire in prestiti-ponte. Le rendite si comparano in maniera molto favorevole a quelle di altre piattaforme, nonostante nel 2018 siano leggermente diminuite. Il loro investimento minimo di £5,000 per prestito riduce le possibilità d’investire solo a quegli investitori con disposizione di capitale maggiore.

Lascia un commento

© p2plending.net - P.IVA 03673710047 - Privacy Policy Cookie Policy  info[@]p2plending.net
Questo sito non è legato in alcun modo alle società di prodotti e servizi menzionati. Per questo motivo, per qualsiasi domanda, dubbi, problemi e informazioni vi invitiamo a rivolgervi alle rispettive società di riferimento.